Patrimonio - Visite guidate

Patrimonio - Visite guidate

la visita speciale in italiano

  • La merenda di carnevale
Amici italiani, siete i benvenuti per questa visita specialmente dedicata per voi in lingua italiana, che collega arte, merenda e convivialità tra gli amici italiani e francesi. Dopo aver fatto con la guida il giro dei segreti della nostra città di charme, venite pure a riscaldarvi intorne ad alcune delezze zuccherate locali.
  • La storia della città
Briançon è una città d'arte è di storia e le fortificazioni di Vauban a Briançon sono iscritte sulla lista del Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Briançon è una città molto antica, esisteva già nell'epoca celtica lugure, circa 800 avanti Cristo.
Storicamente, Briançon faceva parte della regione del Delfinato ed era un importante posto di commercio. Nell'estate 1692, il duca di Savoia, Vittorio Amedeo II, attaca la Francia con un esercito di 30 000 soldati.
Il Re Sole, Louis XIV, chiede all'ingegnere e architetto militare Vauban di realizzare un progetto di fortificazione intorno alla città e sulle alture per evitare che i soldati nemici prendano posizione. Per affermare la politica cattolica della Francia, Vauban fa edificare la Collegiata.
Città fortificata, Briançon vi svela i suoi segreti. Dalla porta di Pignerol alla collegiata, ogni quartiere vi rivelerà un'architettura ed un'atmosfera diverse.
 

37 risultati

Cappella della confraternita dei Penitenti neri

Briançon

Localizzata via del Ponte di Asfeld, questa vecchia cappella fu costruita all'alba del diciasettesimo secolo per riparare gli uffici della "confraternita dei Penitenti neri" di Briançon.

Info
Chiesa del Cordeliers

Briançon

Costruisce alla fine del quattordicesimo secolo, l'edificio è rimasto ai due grandi incendi della città. Sconsacrato durante il periodo rivoluzionario, sarà trasformato edificio militare, ospedale e stoccaggio. È lo scrigno dei preziosi affreschi.

Info
Info
Campana del Son du Serre

Briançon

La strada di ronda, situato a un livello inferiore rispetto al Castello, dominante il punto di vista sulle valli circostanti, permetteva di spiare.

Info
Collegiale Nostro-signora-e-Santo-Nicolas

Briançon

Il Collegiale Nostro-signora-e-Santo-Nicolas domino i bastioni di Briançon. La sua storia è legata molto alla politica cattolica di Louis XIV e dunque all'importante presenza militare nella città ai 17 e 18 secoli.

Info
Communication Y

Briançon

Lavoro atipico nella storia della fortificazione, questo passaggio coperto aveva una triplice funzione: assicurare la comunicazione del forte delle Tre Teste con quello del Randouillet, sbarrare il vallone di Fontchristiane e protèger la cisterna di acqua potabile.

Info
Scoperta: una sera d'estate a Bez, ma chi avrebbe "creduto"! (alluvione torrenziale in francese)

La Salle les Alpes / Villeneuve

Scoperta: una sera d'estate a Bez, ma chi avrebbe "creduto"! (alluvione torrenziale in francese)

Per saperne di più
La scoperta ha commentato "Il sentiero deiaffreschi in Val de Guisane"

Le Monêtier les Bains

La scoperta ha commentato "Il sentiero deiaffreschi in Val de Guisane"

Per saperne di più
Scoperta dell'alta Guisana

Le Monêtier les Bains

Scoperta dell'alta Guisana

Per saperne di più
Scoperta delle meridiane

La Salle les Alpes / Villeneuve

Per saperne di più
Visita Museo

Le Monêtier les Bains

Per saperne di più
Fort Dauphin

Briançon

Concepita come sentinella avanzata della catena di fortificazioni del diciottesimo secolo, il forte Delfino assicurava l'incrocio dei fuochi col forte dei Salettes per vietare l'accesso alla città dalla strada del Piemonte e proteggeva il forte delle Teste.

Info
Lista esaustiva su richiesta nell’ufficio turistico